treni-internazionali.com NOTIZIE FERROVIARIE ITALIA - FRANCIA ITALIA - AUSTRIA
I NOSTRI SPECIALI ITALIA - SVIZZERA ITALIA - SLOVENIA

 
Treno Storico a Vapore da Ventimiglia a Cuneo
Per festeggiare i trent' anni dalla riapertura della linea del Tenda.
 
 

Novembre 2009

 

Il giorno 22 novembre 2009, rimarrà scritto nella storia della linea ferroviaria Cuneo – Ventimiglia / Nizza. Per festeggiare i 30 anni dalla riapertura della linea, l’associazione "Biancheri" di Ventimiglia ha organizzato un treno storico da Ventimiglia a Cuneo.

Il treno composto da una locomotiva a vapore 740 e 5 carrozze storiche, 4 carrozze Corbellini e 1 centoporte.

Il treno storico é stato accolto verso le ore 9 nella stazione di Ventimiglia con una banda musicale che tra l’altro ha suonato l’inno nazionale italiano e francese.

Gli speciali viaggiatori di questo treno sono stati tutti invitati. Sono rappresentanti politici delle provincie di Imperia, di Cuneo, del dipartimento francese delle Alpi Marittime, delle regioni Piemonte, Liguria e Paca (Provenza Alpi Costa Azzurra). Molti i sindaci, i rappresentanti di associazioni ferroviarie, turistiche ed economiche. E non dimentichiamo alcuni appassionati delle ferrovie. Anche io ero uno degli speciali viaggiatori.

Il treno é partito in perfetto orario alle 9.20 da Ventimiglia con la locomotiva a vapore in testa.
Appena prima di attraversare il ponte sulla Roia di Ventimiglia, lasciamo letteralmente a bocca aperta le molte persone ferme al passaggio a livello.
Il treno sbuffa e il fumo nero diventa parte del paesaggio della Val Roia.
Transitiamo a Bevera senza fermarci.
La nostra prima fermata é Airole dove una delegazione locale sale a bordo.
Ripartiamo e poco dopo arriviamo a Olivetta San Michele, la fermata é breve e si riparte in direzione della Francia.
Dopo la stazione dismessa di Piena, vediamo parallelamente sopra di noi, un treno TER (Regionale Francese) che circola nella stessa nostra direzione.  E un AGC costruito dalla Bombardier che effettua il "Train des Merveilles" da Nizza a Tenda. Ma oggi é limitato a Breil e i viaggiatori che devono proseguire possono utilizzare il nostro treno speciale a vapore. Per questo effettuiamo tutte le fermate fino a Tenda.

Una grande folla festeggia l'arrivo del treno a Breil sur Roya. Arriviamo al binario 2. C'è veramente tanta gente. Molti corrono di qua e di la per fare più foto possibili. Intanto il treno da Nizza arriva al binario 3.
La locomotiva diesel D445 viene spostata dalla coda del treno e messa davanti alla locomotiva a vapore. Purtroppo nel tratto francese non é stata data l'autorizzazione ad avere la locomotiva a vapore in testa. Il fumo potrebbe bloccare in galleria la diesel di Trenitalia in coda.
Arriva il treno Torino - Imperia sul primo binario, e dopo la breve sosta é pronto a ripartire ma a Breil é il capo stazione della SNCF che fa partire i treni e la capa stazione é bloccata di fianco al treno storico da molti che vogliono fare la foto con lei. Ma un annuncio sonoro la richiama all'ordine e corre a far partire il treno per Imperia.
Anche noi partiamo. Prossima fermata Fontan-Saorge dove qualche viaggiatore scende.
Si riparte ed attacchiamo la salita dell'elicoidale di Scarassoui.
Sono in molti sotto il famoso ponte di Scarassoui a fotografare questo splendido paesaggio con il particolare del treno a vapore.
Questo tratto molto caratteristico é percorso a velocità più bassa. Sarà fatto apposta per lasciarci ammirare il paesaggio o perché la linea é molto in salita?

 

 
    
 
  
 


Arriviamo alla ex stazione di frontiera di San Dalmazzo di Tenda. La sosta é di corta durata.
Dopo un altro elicoidale arriviamo nella piccola stazione di Briga dove una delegazione locale ci sta aspettando.
Lasciata Briga dopo una galleria arriviamo a Tenda che é proprio di fianco a noi e passato un lungo ponte arriviamo alla sua stazione. La stazione é decorata con le bandiere dei due paesi e una grande folla festeggia l'arrivo del treno a vapore.
Ripartiamo e la salita é lunga. Percorriamo un altro elicoidale che ci fa guadagnare dell'altezza.
Dopo aver transitato nella stazione di Vievola entriamo nella lunga galleria del Tenda.

Dopo circa dieci minuti, usciamo dalla galleria e ritroviamo l'Italia, il Piemonte, e un grande applauso sul treno festeggia la neve che decora Limone Piemonte. Anche in questa stazione la popolazione locale é venuta numerosa. Durante la sosta la locomotiva D445 di Trenitalia viene spostata dalla testa alla coda del treno. Dal marciapiede sono in tanti a salire tra cui il sindaco di Limone che é molto impegnato nello sviluppo delle relazioni ferroviarie su questa linea.

Ora il treno con la locomotiva a vapore in testa, scende velocemente la valle. Dopo un elicoidale, dove molti fotografi erano in attesa del nostro passaggio, arriviamo a Vernante, il paese famoso per le sue decorazioni di Pinocchio.
Anche qui gli invitati salgono sul nostro treno.
Scendendo ancora la valle arriviamo a Robilante. Un folto gruppo ci aspetta tra cui la banda musicale del paese che rallegra la stazione per tutta la durata della nostra sosta.
Dopo poco fermiamo a Roccavione e a Borgo San Dalmazzo. In questa ultima stazione arriviamo al binario 3 perché gli altri due binari saranno inpegnati da un incrocio tra due regionali, un Cuneo-Limone e un Ventimiglia-Cuneo.
Durante la lunga sosta, molti sono scesi per fotografare il treno e la locomotiva.
La partenza da Borgo San Dalmazzo indica il prossimo arrivo al capolinea del nostro viaggio, la città di Cuneo.

All'uscita di una lunga galleria arriviamo nel capoluogo della provincia chiamata "Granda".
La locomotiva a vapore sbuffando e fischiando entra magnificamente al primo binario della stazione di Cuneo.
Tutti i viaggiatori sono invitati nel palazzo della provincia per un rinfresco con alcuni discorsi dei partecipanti.

Nella stazione di Cuneo sono in tanti ad osservare, fotografare e filmare questo treno molto speciale.
I macchinisti ne approfittano per spostare la locomotiva a vapore ed agganciarla dall'altro lato del treno. Durante il ritorno viaggerà retrocedendo dato che a Cuneo non si può' "girare".
Finito l'appuntamento celebrativo gli invitati hanno ripreso il loro posto sul treno storico e siamo pronti per il rientro a Ventimiglia.

Aspettiamo la partenza del regionale per Nizza e verso le 16.10 il nostro segnale é verde e il capo stazione fischia la partenza.
Partiamo verso il ritorno.
Vengono effettuate tutte le soste dell'andata anche se più veloci.
Sul treno vengono venduti due ricordi di questo bellissimo viaggio.
Un calendario del 2010 con foto moderne e storiche della linea e una cartolina con un francobollo annullato delle poste italiane.

A Breil é organizzata una sosta più lunga per permettere alla popolazione locale venuta in gran numero di vedere e visitare il treno storico e osservare il lavoro dei macchinisti.
Dopo la partenza del regionale per Ventimiglia, abbiamo il semaforo verde e partiamo.
Airole é l'ultima fermata prima di arrivare al nostro capolinea.
Alle 19.40 arriviamo a Ventimiglia e il nostro viaggio é finito. Il treno storico dormirà fino al giorno dopo per poi partire al suo deposito a Santo Stefano di Magra vicino a La Spezia.

In dicembre, molti dei rappresentanti regionali, provinciali e comunali delle tre regioni frontaliere, si riuniranno a Torino per discutere un miglioramento della linea del Tenda. Discutere gli orari, i treni e i prezzi.
Questa giornata e questo treno storico sono stati un inizio nel miglioramento delle relazioni della linea del Tenda. 

L'Album delle Foto: il Treno Storico Ventimiglia - Cuneo

Tra gli speciali: Il "Tenda Express" dalla Svizzera alla riviera.

Nizza - Cuneo  Una linea, una storia!
ritorna